macraider.tv

Podcast e altre storie sul mondo Apple…

macraider NEWS n.10 – Il salto dello squalo

| 2 commenti

In questo episodio: L’acquisto di Instagram da parte di Facebook. Sergej Brin: Apple e Facebook sono pericolosi per la libertà sulla rete internet. Google ridimensiona alcuni servizi, ad esempio Picasa e Picnik, ma ne arrivano di nuovi: Google Drive e il nuovo servizio di mappe con Open GL. Apple accusata di avere formato un cartello con gli altri editori per aumentare i prezzi dei libri su iBook store. Il film su Steve Jobs si farà, protagonista Ashton Kutcher. Kaspersky Lab: il malware Flashback  ora si è ridotto, solo su 30,000 Mac; Dr.Web: non è vero, i Mac ancora infetti sono 650,000. Apple assume un nuovo responsabile per la contabilità e un vice presidente della sezione vendite. Apple ha aperto il 10° store retail in Italia a Roma. Apple alle prese con le accuse (false?) di Greenpeace. Apple cercherà di accordarsi con Samsung e Proview. TSMC pronta a produrre processori A6. Apple prepara iTunes 11. Adobe, arriva la CS6.  Per ascoltare,abbonatevi gratuitamente utilizzandoiTunes cliccando qui (metodo preferito). Se lo volete, supportate il podcast, scrivendo una recensione su iTunes alla stessa pagina. Potete anche ascoltarlo in questa pagina cliccando il link sottostante.

Links di questo episodio:
Editor di immagini online alternativo a Picnik: Aviary
Sito di DrWeb.com, scoprite se avete il trojan Flashback
Podcast Just in Apple
Podcast Easy Apple

Software di rilievo aggiornati dall’ultima puntata:

CrossOver 11.0.3
Adobe Reader 10.1.3
Skype 5.7.60.1037
Spotify 0.8.2.610
Geekbench 2.3.1
ForkLift 2.5 Beta 5
Google Chrome 18.0.1025.163
Apple OS X Mountain Lion 10.8 Preview 3 (solo per Developers)
1Password 3.8.19
ClamXav 2.2.5
VueScan 9.0.93

 

2
Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Gianni Sarti
Member

Ciao Raffaele! So di essere controcorrente ma secondo me il passaggio da iPhoto ad Aperture, auspicato da Carlos Roberto Lopez Hernandez, è una azione davvero santa per chi si sente “stretto” in iPhoto. Basta tenere a mente pochi concetti: -Qualunque passaggio a sistemi superiori di fotoritocco/archiviazione vuol dire spaventarsi e rischiare di farsi prendere dal panico nel primo mese; -Aperture è un software professionale, iPhoto no; di conseguenza l’impegno richiesto è maggiore, anche se non di molto; -Photoshop, anche l’Elements, è molto tecnico, Aperture lo trovo molto artistico. Odio il primo, che riduce la foto a un insieme di livelli… Leggi il resto »