macraider.tv

Podcast e altre storie sul mondo Apple…

Spotify vs. Apple Music

| 0 commenti

UnknownMi scrive Massimo, via mail e rispondo qui, sulle pagine del sito principale:

Ciao Raffaele, da qualche anno seguo regolarmente il tuo podcast, che trovo molto utile per rimanere aggiornato sulle novità Apple. Ti confesso che non sempre condivido le tue opinioni, ma quando le tue critiche sono argomentate e circostanziate le trovo comunque interessanti per comprendere il punto di vista degli utenti che, come te, sono più esperti e competenti del sottoscritto. Nella puntata del 1′ novembre ti ho sentito pronunciare una sentenza durissima nei confronti del servizio Apple Music. Io, che non sono un esperto né di informatica né di musica, lo trovo carino e per 14,99 € al mese mi sembra un vero affare per una famiglia, come la mia, di quattro persone con gusti musicali molto diversi. Durante il periodo di prova ho incontrato problemi tecnici nel rendere usufruibile offline le playlist, ma ultimamente anche questo problema sembra superato. Trovo interessanti anche  i suggerimenti della sezione “Per Te” e sto scoprendo molti brani ed autori che non conoscevo. Premesso che non conosco Spotify e che per scelta filosofica raramente mi allontano dai servizi Apple, mi dai qualche dettaglio in più per la tua avversione ad Apple Music e la tua preferenza per Spotify?
Ancora complimenti per il podcast. Grazie ed un saluto.
Massimo

Caro Massimo, ti ringrazio per avermi scritto e per essere un mio ascoltatore e considerarmi un “esperto”. In realtà io sono solo un utilizzatore dei prodotti Apple da ormai quasi 17 anni, e non ho mai cambiato, credimi se ti dico che non ho mai acquistato un PC con Windows, quindi mi puoi considerare un evangelista del mondo Mac ed Apple in generale. In realtà ciò che ho detto nel podcast non la considero una sentenza durissima (ho detto solo che sono rimasto deluso) anche perché ne avevo anche parlato bene in precedenza. Se non conosci Spotify, preferisco parlarne qui piuttosto che risponderti in privato, così altri utenti che non lo conoscono potranno approfondire.

Spotify è da considerarsi il più famoso servizio di musica on demand via streaming, con un ampio catalogo musicale, nato nel 2008 e disponibile in Italia da Aprile 2013. Consideralo l’ispiratore di Apple Music e funziona allo stesso modo. Ci sono due tipologie di utenze, base, e gratuita. La versione a pagamento, per 9,99 € al mese, e ci sono anche gli abbonamenti per famiglie. Gli utenti a pagamento possono scaricare la musica per l’ascolto offline.

Pro e contro di Spotify versione gratuita:

Pro:

  • Posso ascoltare la musica che voglio semplicemente cercandola.
  • Posso creare delle playlist.
  • In Spotify appare anche la mia musica su iTunes e le relative playlist.
  • Con il plug-in Musicxmatch vedo i testi delle canzoni in sincronia con la musica.
  • Si entra con un account Facebook, Twitter, o semplicemente con un indirizzo e-mail.
  • Ci sono le radio basate su Artisti o un singolo brano.
  • Ci sono le funzioni Scopri, e le classifiche di tutto il mondo.
  • È multi-piattaforma e funziona su Windows, OS X, iOS, Android, PS4, Linux, Smart TV, e molte altre.
  • Non ci sono più limiti di ore per l’ascolto gratuito con pubblicità.
  • Gli spot pubblicitari sono molto discreti e poco invasivi.

Contro:

  • Spot pubblicitari ogni 2-3 brani.
  • Utilizza il Peer To Peer per lo streaming.

Pro e contro di Apple Music in versione gratuita, tutto in uno: 

  • Posso ascoltare la radio in streaming Beats 1. Punto.

Per provare Spotify, basta andare su:

https://www.spotify.com/it/

Non ho approfondito troppo, ma credo di essere stato abbastanza esauriente. Ciao!

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami